Crema News - Crema - Addio al maestro dei gelati Silverio Bandirali

Crema, 23 luglio 2024

Ha chiuso gli occhi nella notte Silverio Bandirali, 94 anni, maestro del gelato di Crema, noto a molti per la sua gelateria, in via Piacenza.

Il gelato Bandirali a Crema cominciò nel lontano 1951. La mamma di Silverio, Anita, gestiva una trattoria in via Allocchio. Lì, a fine pranzo e cena, offriva ai clienti un gelato, fatto in casa con tutti i crismi del tempo, che era molto apprezzato e ricercato. A quell'epoca SIlverio, che aveva 22 anni, aiutava la mamma e la famiglia in trattoria. Quando mamma Anita decise di chiudere l'attività per godersi la pensione, Silverio prese la palla al balzo, lasciò la trattoria ma tenne la specialità dei gelati. Siamo nel 1972 quando il maestro gelataio si sposta di pochi metri, in quella che oggi è la sede della gelateria Bandirali, in via Piacenza. Affina sempre di più la sua attività, producendo gelati sopraffini, inventando e proponendo nuovi gusti che per fama varcano i confini del cremasco. E per assaggiare il suo gelato arrivano anche da lontano.

Tre figli che continuano l'attività commerciale. Il figlio Luca, tecnico nucleare, lascia il mestiere per il quale ha studiato e perpetua l'attività del padre e quindi apre altri due punti in città, in via Mazzini e in piazza Garibaldi; la sorella Camilla gestisce una gelateria al Gran rondò, il fratello Andrea apre una boutique di vendita di vini e gestisce il bar della libreria Brioschi, in centro a Crema.

Tutto procede bene fino a giugno, quando un'infezione si impossessa del capostipite. La lotta è impari e in poco tempo la malattia prevale, fino alla resa definitiva.

I funerali saranno nella sua S. Bartolomeo, mercoledì mattina alle 9, dove la moglie Rita, i figli e i nipoti, insieme con tutte le persone che lo conoscevano, potranno dargli l'ultimo saluto, prima della sepoltura nel piccolo cimitero della parrocchia (leggi il manifesto cliccando qui).