Spino d'Adda, addio a Garnieri

E' morto Giovanni Garnieri, primo presidente della Spinese Oratorio. Leggi cliccando qui

Gallignano, tetto a fuoco

Intervento dei vigili del fuoco di Orzinuovi e di Crema per spegnere le fiamme che hanno interessato parte del tetto di una villetta in via Fiorani. Leggi cliccando qui

Volley, passa la Chromavis

Vittoria al quinto set per la Chromavis Eco Db contro Orocash Lecco, ma due punti non bastano perché dietro vincono tutte e sorpassano. Leggi cliccando qui

Tennis, il Tc Crema ancora in Serie A

Con un doppio 4-2 in suo favore e contro il Tc Prato, il Tc Crema resta in serie a per l'undicesimo anno consecutivo. Leggi com'è andata l'ultima sfida cliccando qui

Calcio, pari per il Crema

Il Crema agguanta il pari negli ultimi minuti (rete all'84' di Brero) dopo essere stato a lungo sotto di una rete contro il Carpi, sceso al Voltini per fare risultato.

Calcio, Pergo sconfitto

Una rete per tempo affonda la Pergolettese e permette al Vicenza di incassare tre punti che la portano in vetta alla classifica. Leggi la cronaca della partita cliccando qui

Crema, Asst alla Corte dei conti

I grillini presentano un esposto alla Corte dei conti per la vicenda del magazzino farmaceutico, con 400mila euro spesi, a quanto pare, inutilmente. Leggi cliccando qui

Basket, Logiman espugna Vicenza

Punti preziosi per la Logiman che interrompe la serie negativa ed espugna Vicenza. Leggi come è andata cliccando qui

Castelleone, il comune ti aiuta

Il comune mette a disposizione 16.800 euro da destinare all'aiuto per le famiglie in difficoltà nel pagare le bollette di luce e gas. Leggi come si fa cliccando qui

Spino d'Adda, rito dell'ammissione

L'8 dicembre nel Duomo di Lodi ci sarà il rito dell'ammissione per Ettore Fumagalli, primo passo verso il sacerdozio. Leggi cliccando qui

Capralba, mostra di trenini

Mostra di trenini nell'oratorio di Capralba, davvero spettacolare e da non perdere. Leggi cliccando qui

Rivolta d'Adda, rivoltane dell'anno

Sono le suore adoratrici le rivoltane dell'anno. La benemerenza consegnata dal sindaco con una suggestiva cerimonia. Leggi cliccando qui

Crema, servizi sociali in affanno

Manca il dirigente ai servizi sociali e Simone Beretta presenta una interrogazione in consiglio comunale per chiedere le ragioni della scelta della persona che arriverà. Leggi cliccando qui

Crema, vaccini senza appuntamento

Due giorni di vaccinazioni senza appuntamenti. Leggi quando e dove presentarsi cliccando qui

Crema, intervento dall'alto

Vigili del fuoco in soccorso di una mamma che era rimasta chiusa in bagno e di una bambina in casa da sola. Leggi come hanno risolto la situazione cliccando qui

Crema, nuovo servizio

La Fondazione benefattori cremaschi ha messo i funzione un punto di accoglienza per informare e intervenire in merito alle esigenze degli anziani. Leggi cliccando qui

Pianengo, comincia la festa

Tre settimane di feste da S. Lucia a Natale per Pianengo. Leggi il calendario cliccando qui

Volley, un punto per l'Enercom Fimi

Un punto per l'Enercom Fimi che in casa della capolista ha provato a vincere. Leggi come è andata cliccando qui

Crema, albero e coro

Albero acceso e coro che canta. E' qui la festa per il prossimo Natale. In piazza del Duomo tanti cremaschi con l'ombrello per l'accensione dell'albero. leggi e guarda il video cliccando qui

Cremona, otto giovani nei guai

Cinque minori e un maggiorenne in carcere, altri due agli arresti domiciliari. Finiscono così pestaggio e rapina ai danni di due ragazzi indiani. Leggi com'è andata cliccando qui

Il Tar riammette i petardi ma, volendo, c'è una scappatoia

Crema News - Vai col botto

Crema, 02 dicembre 2022

Il Tar (sezione staccata di Brescia) ha accolto il ricorso proposto da una società attiva nel settore della produzione, vendita e commercializzazione di articoli pirotecnici avverso il regolamento comunale sul benessere animale. Sentenza che di fatto obbliga il comune di Crema a modificare il testo approvato il primo aprile del 2019 con deliberazione del consiglio comunale. La parte del regolamento interessata e annullata dal Tar è l'articolo 9, che riguarda nello specifico il divieto su tutto il territorio comunale di far esplodere petardi, botti, fuochi d'artificio e articoli pirotecnici in genere, prevedendo che il loro utilizzo "può configurarsi come maltrattamento e comportamento lesivo nei confronti degli animali".

I magistrati del Tribunale amministrativo regionale tra altri aspetti annotano che le regolamentazioni di livello locale non possono porre limitazioni alla disciplina euro-unitaria e nazionale sulla libertà di circolazione da garantire agli articoli pirotecnici. Il che rende il regolamento sul benessere animale "non solo in contrasto con le disposizioni nazionali ed euro-unitarie in materia, ma anche sproporzionato ed eccedente, per la sua indiscriminata ampiezza, rispetto allo scopo prefissato (il benessere animale) oltre che lesivo della libertà di iniziativa economica del ricorrente".

"Prendiamo atto della sentenza del Tar - commenta il sindaco Fabio Bergamaschi – e, anche sentito il parere legale, osserveremo quanto riportato dai magistrati modificando il regolamento nella parte interessata, ripubblicando il testo nella nuova versione aggiornata".

Il sindaco aggiunge comunque una sollecitazione: "Al netto della necessità di ottemperare alla pronuncia dei giudici, rimane salva la coscienza personale dei cittadini, che sono invitati a fare un uso dei materiali pirotecnici responsabile e quanto più rispettoso del benessere animale".

Traduzione: per Capodanno e feste comandate, si torna a sparare a più non posso, con buon pace degli animali che vivranno quei momenti terrorizzati e cercando rifugio dove rifugio non c'è. Oddio, non è che il regolamento, peraltro adottato quasi esclusivamente da Crema, sia stato molto osservato e che in tanti si siano astenuti dallo scoppiare i petardi, basta vivere in città e ascoltare quel che capita, non solo a Capodanno. Tuttavia, visto che questa parte regolamento deve essere modificata, possiamo suggerire di fare come Castelleone e altri comuni, cioè limitare a mezz'ora lo scoppio dei petardi. Così anche il Tar può ritenersi soddisfatto. Però, se si stabilisce mezz'ora, mezz'ora sia.


© Riproduzione riservata



25/11 - VAILATE - Si farà l'anno prossimo, ma il terreno c'è Leggi l'articolo

23/11 - CREMA - Il cane non può andare a trovare il suo padrone al cimitero Leggi l'articolo

20/11 - SAN BASSANO - Curato il falco trovato impallinato Leggi l'articolo

10/11 - CASALE CREMASCO - Il cane è stato curato e poi adottato Leggi l'articolo

09/11 - AGNADELLO - Vittime già cinque cani Leggi l'articolo

07/11 - MONTODINE - Si era cacciato nel motore di un'auto Leggi l'articolo

03/11 - VAILATE - Trovata nel pioppeto e portata a un centro di recupero Leggi l'articolo

15/10 - CREMA - Smarrito Malandro (Malo) Leggi l'articolo

15/10 - SPINO D’ADDA - Abbattuto da una fucilata Leggi l'articolo

12/10 - ARZAGO D'ADDA - Un'offerta per i cani ospitati Leggi l'articolo

09/10 - CREMA - Amici a quattro zampe in visita all'Anffas Leggi l'articolo

04/10 - PANDINO - Parte il piano di contenimento delle nutrie Leggi l'articolo

27/09 - CREMA - Deve sottoporsi a cure costose e la sua padrona ha finito i soldi Leggi l'articolo

25/09 - SAN BASSANO - Salvato dall'attacco di corvi e cornacchie Leggi l'articolo

11/09 - CREMA - Il professionista avrebbe sparato ad alcuni piccioni Leggi l'articolo

02/09 - SALVIROLA - La cagnolina è sparita la scorsa notte Leggi l'articolo