Crema News - Rivolta d'Adda - La rivincita dopo l'embolia Flavio Colombi

Rivolta d’Adda 25 febbraio 2024

(Gianluca Maestri) Un anno fa se l’è vista davvero brutta: dodici giorni in ospedale a San Donato di cui sette in sala di rianimazione a causa di un’embolia e di un arresto cardiaco. 

Adesso, ottenuto il via libera dai medici per tornare ad allenarsi, Flavio Colombi, ex bandiera del calcio rivoltano, oggi appassionato podista, è pronto a tornare correre e questa mattina è al via della mezza maratona di Napoli come tesserato del Camisano Running. Un appuntamento che per il 64enne ex numero 10 della Rivoltana Calcio, molto conosciuto nell’ambiente dello sport di casa nostra anche per i tanti anni come allenatore nelle categorie dilettantistiche, sa di rinascita. 

“Sto bene – afferma Flavio - e ho ripreso a correre dopo aver avuto l’okay dei medici. È da due mesi che mi sto preparando per questa mezza maratona. Da tanti anni volevo correrla ma fra pandemia da Covid 19 e problemi di salute non ci sono mai riuscito. Ora finalmente sono qui. Si avvera un piccolo sogno, soprattutto dopo i problemi che ho avuto lo scorso anno”.

Colombi, che è in pensione e che si è trasferito con la moglie Raffaella e con la figlia Giulia in Liguria (ma Rivolta è sempre nel cuore di questa famiglia), ha trovato spazio per un certo periodo come allenatore nella società calcistica di Albissola. Ora allena i ragazzi “meravigliosamente speciali” della società sportiva Eunike con i quali si diverte un mondo.