Sindaco in regione per la rotonda sulla Bergamina

Agnadello, 08 luglio 2018

Il sindaco va in Regione. Domani pomeriggio, alle 16, il comune di Agnadello è convocato presso gli uffici dell’assessorato regionale alle infrastrutture e mobilità presieduto da Claudia Terzi per parlare della riqualificazione dell’ex statale 472 Bergamina. L’ente locale sarà rappresentato dal sindaco Giovanni Calderara, dal tecnico comunale Guja Conti e dal consigliere comunale di minoranza Ernesto Rossini. Era stato lo stesso Calderara, in primavera, a scrivere alla Terzi illustrandole la situazione dell’ex statale nel tratto agnadellese e chiedendo un colloquio con lei. Il Comune si augura che la Regione possa stanziare i 250mila euro per la costruzione della rotonda all’incrocio killer fra le vie Garibaldi e Rivolta e la Bergamina stessa, opera di cui si parla da anni. La spesa preventivata è di 450mila euro (la progettazione è a carico della Provincia di Cremona) di cui 200mila euro già impegnati dal Comune nel proprio bilancio. L’incrocio in questione, dove due anni fa morì la giovane Alessia Locatelli di Vailate, travolta da un’auto mentre lo stava attraversando in sella ad una bicicletta, è considerato pericolosissimo dagli agnadellesi, anche in conseguenza del fatto che viene percorso da cittadini che si recano alla piazzola ecologica comunale o al lavoro nella zona artigianale del paese. “Speriamo di avere notizie positive da questo incontro –afferma Giovanni Calderara-, anche perché non penso che l’assessore Terzi ci convochi a Milano per dirci che sul versante finanziamenti è ancora tutto fermo. Servono 250.000 euro”.

Nella foto, l'area dove serve il rondò

© Riproduzione riservata

Share on Facebook