Amputata una gamba a Lorenzo

Casaletto Ceredano, 09 agosto 2018

"Lorenzo è forte e reagisce bene". E' il papà Michele che parla del figlio diciottenne, protagonista di un drammatico incidente venerdì scorso intorno alle 19.30 in via Brescia, mentre si stava recando alle Garzide per la Tortellata. Il giovane giocatore del Crema è stato operato alla gamba destra. I medici del Niguarda, ospedale dove si trova ricoverato da lunedì scorso, trasportato in eliambulanza, hanno dovuto prendere la drammatica decisione di amputargliela per evitare ulteriori complicazioni. Lorenzo era già stato operato nella notte di venerdì, dopo l'incidente, intervento urgente e necessario per salvargli la vita. Il ragazzo è arrivato all'ospedale in condizioni disastrose, devastato dal sinistro che l'ha visto perdere il controllo della sua moto dopo un sorpasso e andare a centrare un palo della luce, prima di ricadere a terra e ferirsi in modo gravissimo. Dopo l'intervento a Crema, lunedì il trasporto a Nigarda, dove i medici sono impegnati a cercare soluzioni per i numerosi traumi che il giovane ha riportato. Purtroppo il primo intervento è stata l'amputazione della gamba destra. Il decorso operatorio sembra buono, ma la cautela dei medici è grande perché la situazione è delicata e la prognosi per Lorenzo resta ancora riservata. "Incrociamo le dita e speriamo non arrivino altre brutte notizie. Lorenzo è forte e reagisce bene: la porterà a casa".

Forza Lorenzo, le squadre di Crema e Pergo tifano per te, come tutte le persone che ti conoscono e che sono vicine a te e alla tua famiglia.

Nella foto, la scena dell'incidente

© Riproduzione riservata

Share on Facebook